Magazine

Acquiescenza al trasferimento in caso di sottoscrizione “per accettazione”

Acquiescenza al trasferimento in caso di sottoscrizione “per accettazione”

Diritto del lavoro e dell'impresa 18 Aprile 2019 StudioLegaleBcm
La sottoscrizione “per ricevuta ed accettazione”, apposta in calce alla lettera di trasferimento da parte del lavoratore, ne implica l’acquiescenza. È quanto emerge dall’ordinanza del 17.04.2019 del Tribunale del Lavoro di Catania che, aderendo alle difese sollevate dalla società resistente, ha rigettato il ricorso ex art. 700 c.p.c. proposto dal lavoratore trasferito. Il Tribunale ha confermato l’orientamento della Suprema Corte secondo cui
Ricercatori universitari precari: la conversione a tempo indeterminato è possibile?

Ricercatori universitari precari: la conversione a tempo indeterminato è possibile?

Pubblico impiego 10 Aprile 2019 StudioLegaleBcm
Ricercatori universitari precari: la conversione a tempo indeterminato è possibile? Con una recente ordinanza (n. 4336 del 3 aprile 2019), i giudici amministrativi capitolini hanno investito la Corte di giustizia europea della questione giuridica relativa alla conversione del rapporto di lavoro a tempo determinato del personale ricercatore universitario, in contratto a tempo indeterminato. Secondo il collegio, se è pur vero che la normativa europea non pone un obbligo
Il ricorso ex art. 700 c.p.c. non salva gli effetti dell’impugnazione stragiudiziale del licenziamento

Il ricorso ex art. 700 c.p.c. non salva gli effetti dell’impugnazione stragiudiziale del licenziamento

Diritto del lavoro e dell'impresa 08 Aprile 2019 StudioLegaleBcm
Lo ha stabilito il Tribunale del Lavoro di Catania, con sentenza n. 1514 del 03.04.2019, che, accogliendo l’eccezione di decadenza sollevata dalla società datrice di lavoro, ha rigettato il ricorso proposto dal lavoratore. Quest'ultimo aveva infatti impugnato, in sede di merito, un licenziamento per giusta causa avverso il quale, tuttavia, nel termine decadenziale di cui all’art. 6 della L. 604/1966 come
La dispensa dal servizio per incapacità didattica è di competenza del Dirigente scolastico

La dispensa dal servizio per incapacità didattica è di competenza del Dirigente scolastico

Pubblico impiego 05 Aprile 2019 StudioLegaleBcm
La Suprema Corte di Cassazione, sez. lavoro, con recente sentenza n. 196 dell'8 gennaio 2019, ribalta le precedenti pronunce di merito in materia di dispensa dal servizio scolastico, accogliendo il ricorso di una docente di scuola secondaria di secondo grado, patrocinato dallo Studio Legale BCM.  La ricorrente era stata licenziata con provvedimento del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale a seguito della
Mobilità docenti:       referente unico e     punteggio per servizio in scuole paritarie

Mobilità docenti: referente unico e punteggio per servizio in scuole paritarie

Pubblico impiego 21 Marzo 2019 StudioLegaleBcm
Mobilità docenti: referente unico e punteggio per servizio in scuole paritarie Il MIUR condannato al riconoscimento del servizio preruolo prestato dalla ricorrente presso scuole paritarie come prestato presso scuole statali, e per l’effetto, al trasferimento in mobilità della ricorrente sulla scorta del punteggio complessivamente spettante in relazione alla domanda di mobilità presentata. La ricorrente, docente di scuola secondaria di primo grado, inserita
Illegittimità della sanzione amministrativa irrogata in forza di norma dichiarata incostituzionale

Illegittimità della sanzione amministrativa irrogata in forza di norma dichiarata incostituzionale

Diritto Amministrativo 15 Marzo 2019 StudioLegaleBcm
Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 732/2019, in riforma della precedente pronuncia di merito, riconosce l’illegittimità della sanzione pecuniaria irrogata ad una società dall’Autorità per l’energia, per la presunta violazione dell’art. 81 commi 16, 17 e 18 D.L. n. 112/2003, conv. L. n. 133/2008 (c.d. Robin Tax), poiché motivata sulla scorta di una normativa poi dichiarata costituzionalmente illegittima. Con