Diritto del lavoro e dell’impresa

Lo Studio Legale BCM offre consulenza ed assistenza, giudiziale e stragiudiziale, nell’ambito del diritto del lavoro privato e delle relazioni industriali.

L’attività professionale dello Studio riguarda tutti gli aspetti del rapporto tra lavoratore e datore di lavoro, dall’assunzione all’inquadramento professionale (mansioni superiori, mobbing, dequalificazione, ecc..), dal trasferimento al licenziamento.

L’attività di assistenza legale dello Studio si rivolge anche ai titolari di rapporti di lavoro cosiddetto flessibile, parasubordinati, ai lavoratori autonomi titolari di partita IVA, agenti, mediatori, manager e dirigenti aziendali.

Lo Studio cura le relazioni industriali, assistendo i propri clienti nella fase delle trattative tra le parti sociali ed occupandosi della redazione di contratti di lavoro e accordi aziendali.

Opera anche nel campo dei processi di riorganizzazione aziendale, offrendo la propria attività di consulenza nelle procedure di cessione, trasferimento e/o acquisizione di aziende o rami d’azienda, nonché nelle procedure di mobilità, ammortizzatori sociali (CIGO, CIGS., contratti di solidarietà) e licenziamenti collettivi.

Lo Studio si occupa, altresì, della gestione dei rapporti con Enti ed Istituti di previdenza ed assistenza in occasione di verifiche ispettive, dei giudizi in materia di sanzioni amministrative, e più in generale, di contenzioso previdenziale e assistenziale dinanzi la magistratura del lavoro.

Particolare attenzione è dedicata alle aree della sanità privata e del terziario-grande distribuzione, nei cui ambiti, da diversi anni, lo Studio assiste aziende di rilevanza nazionale.

Decreto “rilancio”: schede di sintesi (parte IV)

Decreto “rilancio”: schede di sintesi (parte IV)

Diritto del lavoro e dell'impresa 24 Giugno 2020 StudioLegaleBcm
Anche nella c.d. “fase due” prosegue l’attività dello Studio BCM di illustrare la normativa emergenziale più rilevante in tema di rapporti di lavoro, da ultimo contenuta nel Decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. decreto rilancio). *** Dopo aver parlato di ammortizzatori sociali, indennità e congedi, concludiamo con gli ulteriori istituti rilevanti in materia di rapporti di lavoro. Il nuovo decreto ha parzialmente innovato le misure già previste nel c.d.
Decreto “rilancio”: schede di sintesi (parte III)

Decreto “rilancio”: schede di sintesi (parte III)

Diritto del lavoro e dell'impresa 15 Giugno 2020 StudioLegaleBcm
Anche nella c.d. “fase due” prosegue l’attività dello Studio BCM di illustrare la normativa emergenziale più rilevante in tema di rapporti di lavoro, da ultimo contenuta nel Decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. decreto rilancio). *** Dopo aver parlato di ammortizzatori sociali e di indennità, ci soffermiamo sui congedi e permessi previsti per i lavoratori. Il decreto, in sostanza, modifica il precedente quadro normativo estendendo le misure già previste nel c.d.
Decreto “rilancio”: schede di sintesi (parte II)

Decreto “rilancio”: schede di sintesi (parte II)

Diritto del lavoro e dell'impresa 05 Giugno 2020 StudioLegaleBcm
Anche nella c.d. “fase due” prosegue l’attività dello Studio BCM di illustrare la normativa emergenziale più rilevante in tema di rapporti di lavoro, da ultimo contenuta nel Decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. decreto rilancio). *** Dopo aver parlato di ammortizzatori sociali, ci occupiamo oggi di misure economiche a sostegno dei lavoratori. L’art. 84 individua delle “nuove” indennità per i lavoratori danneggiati dall’emergenza epidemiologica, estendendo le precedenti misure previste per il
Decreto “rilancio”: schede di sintesi (parte I)

Decreto “rilancio”: schede di sintesi (parte I)

Diritto del lavoro e dell'impresa 29 Maggio 2020 StudioLegaleBcm
Anche nella c.d. "fase due" prosegue l'attività dello Studio BCM di illustrare la normativa emergenziale più rilevante in tema di rapporti di lavoro, da ultimo contenuta nel Decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. decreto rilancio). *** Come di consueto, cominciamo con il tema degli ammortizzatori sociali. Il nuovo decreto ha apportato delle rilevanti modifiche alla precedente disciplina. Ed infatti, l'art. 68 ha
Brevi considerazioni sul lavoro agile nella c.d. “fase due”

Brevi considerazioni sul lavoro agile nella c.d. “fase due”

Diritto del lavoro e dell'impresa 08 Maggio 2020 StudioLegaleBcm
Nell’ambito della c.d. normativa emergenziale, il lavoro agile, pur non essendo espressamente previsto come misura obbligatoria, sembra costituire la modalità di svolgimento della prestazione lavorativa verso cui si orienta il “favor” del legislatore e delle parti sociali firmatarie dei Protocolli condivisi. In dettaglio, il Protocollo sindacale del 24/4/2020 recepito (e, secondo parte della dottrina, “legificato”) dal DPCM del 26/4/2020, prevede espressamente sub art. 8 quanto
Verso la ripresa: nuovo protocollo di sicurezza negli ambienti di lavoro.

Verso la ripresa: nuovo protocollo di sicurezza negli ambienti di lavoro.

Diritto del lavoro e dell'impresa 27 Aprile 2020 StudioLegaleBcm
Con il d.PCM 26 aprile 2020, il Governo ha introdotto alcune novità in materia di spostamenti ed esercizio delle attività, allentando parzialmente le precedenti restrizioni. Si segnala che, per quelle imprese le cui attività non saranno più sospese a partire dal 4 maggio 2020, si prevede la possibilità di svolgere, sin dal 27.04.2020, tutte le attività propedeutiche alla riapertura. Tra queste, sicuramente
Verso la riapertura delle imprese: la sicurezza al tempo del COVID-19.

Verso la riapertura delle imprese: la sicurezza al tempo del COVID-19.

Diritto del lavoro e dell'impresa 14 Aprile 2020 StudioLegaleBcm
Il Governo sta cominciando a programmare una graduale riapertura delle attività industriali. E' l'effetto del d.P.C.M. emanato lo scorso 10 aprile 2020. Alle aziende non sottoposte alla sospensione dell'attività, il comma 10 dell'art. 2 del decreto impone il rispetto dei contenuti protocollo sottoscritto il 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali, recante le misure per il contrasto
Decreto Legge “liquidità”: norme per i lavoratori

Decreto Legge “liquidità”: norme per i lavoratori

Diritto del lavoro e dell'impresa 09 Aprile 2020 StudioLegaleBcm
L’epidemia COVID-19 ha spinto il Governo ad emanare il Decreto legge 8 aprile 2020, n. 23 (c.d. decreto liquidità), che ha innovato anche sotto il profilo delle precedenti disposizioni in materia di relazioni industriali e rapporti di lavoro. In particolare, l'articolo 41 ha esteso l'accesso alla Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) COVID-19 e alla Cassa Integrazioni Guadagni in deroga (CIGD), anche
Decreto legge “Cura Italia”: schede di sintesi (parte IV)

Decreto legge “Cura Italia”: schede di sintesi (parte IV)

Diritto del lavoro e dell'impresa 30 Marzo 2020 StudioLegaleBcm
La normativa d’urgenza per fronteggiare l’epidemia COVID-19, da ultimo contenuta nel Decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 (c.d. Cura Italia),avrà un forte impatto sul sistema delle relazioni industriali e sui rapporti di lavoro. Lo Studio BCM intende offrire il proprio contributo, illustrando le principali misure adottate a sostegno di lavoratori ed imprese. *** Dopo aver parlato di ammortizzatori sociali, indennità e congedi, oggi concludiamo con il tema
Decreto legge “Cura Italia”: schede di sintesi (parte III)

Decreto legge “Cura Italia”: schede di sintesi (parte III)

Diritto del lavoro e dell'impresa 26 Marzo 2020 StudioLegaleBcm
La normativa d’urgenza per fronteggiare l’epidemia COVID-19, da ultimo contenuta nel Decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 (c.d. Cura Italia), avrà un forte impatto sul sistema delle relazioni industriali e sui rapporti di lavoro. Lo Studio BCM intende offrire il proprio contributo, illustrando, nei prossimi giorni, le principali misure adottate a sostegno di lavoratori ed imprese. *** Dopo aver affrontato il tema degli ammortizzatori