Decorrenza della progressione economica orizzontale nel comparto Università

Pubblico impiego

11 Novembre 2019 StudioLegaleBcm

Con la sentenza n. 3964/2019 dell’8 novembre 2019, il Tribunale di Palermo, in funzione di giudice del lavoro, ha integralmente accolto il ricorso patrocinato dallo Studio BCM.

I ricorrenti, lavoratori dipendenti del comparto Università, vincitori di una progressione economica orizzontale, impugnavano gli atti con cui il datore di lavoro aveva riconosciuto loro la decorrenza della nuova posizione stipendiale a partire dall’anno di conclusione della procedura.

Ed invece, in accoglimento della tesi sostenuta dallo Studio BCM, il Tribunale ha affermato che l’art. 79 del CCNL di comparto va letto nel senso che l’anno a partire dal quale decorrono i benefici della progressione è quello di indizione della procedura.

Tale interpretazione si giustifica, oltre che sul piano letterale, anche tenuto conto che la selezione fra i concorrenti avviene in relazione alla valutazione della performance individuale del biennio che precede l’anno di attivazione del meccanismo selettivo.