Assegnazione della sede di servizio al dirigente scolastico titolare dei benefici di cui alla legge n. 104/1992

Pubblico impiego

28 Ottobre 2019 StudioLegaleBcm

Il Tribunale di Genova, sezione lavoro, in accoglimento di un ricorso ex art 700 c.p.c. patrocinato dallo Studio BCM, con ordinanza dello scorso 23 ottobre, ha riconosciuto il diritto di un dirigente scolastico, recente vincitore del concorso nazionale, già titolare dei benefici delle legge 104/1992, alla assegnazione di una sede di servizio vicina al domicilio dell’assistito. Il Tribunale ha disapplicato il bando selettivo nella parte in cui disponeva che l’assegnazione dei vincitori alle regioni dovesse avvenire esclusivamente in forza della posizione in graduatoria, senza considerare il diritto di preferenza alla scelta della sede di lavoro sancito dalla inderogabile disciplina generale di cui alla legge 104/1992 nonchè da quella speciale del settore scolastico, sancita dall’art. 601 del D.lgs. n. 297/94.